Trattamenti

La manutenzione negli stabili

Hanno un ruolo di particolare importanza nel tempo al fine di preservare ed evitare interventi ben più importanti ed onerosi nel lungo periodo.
I punti soggetti al maggior degrado in uno stabile sono:

– parti esterne quali calcestruzzo  che si degrada se non protetto;

– manti di copertura in laminato o in lastre di amianto cemento;

– strutture in legno.

Il calcestruzzo

Il calcestruzzo, materiale ampiamente utilizzato nella costruzione degli edifici, a causa della Co2 presente nell’aria che aggredisce il materiale causando il fenomeno della carbonatazione che non è altro che la riduzione di Ph sotto la soglia di protezione alcalina.
Inoltre la formazione di ruggine sui ferri d’armatura causa distaccamenti di porzione di cemento dalla struttura, causati dai fenomeni espansivi dei ferri all’interno del calcestruzzo, che arruginisce,  compromettendo allo stesso tempo la stabilità delle strutture stesse.

Soluzione:

Per ovviare a questi problemi esistono dei trattamenti specifici per la protezione del calcestruzzo e questi permettono una protezione di lunga durata e risultano convenienti nel lungo periodo perchè evitano manutenzioni particolarmente onerose di ripristino delle murature. Sul mercato esistono diversi prodotti che assolvono l’esigenza di proteggere i manufatti in calcestruzzo: questi prodotti hanno tutti in  comune una proprietà impermeabilizzante che nello stesso tempo permette al supporto una traspirabilità sufficiente di rimanere asciutto. Questi trattamenti sono particolarmente consigliati in quanto danno un miglioramento estetico e forniscono una protezione permanente ed efficace nel tempo.

Coperture in lastre di cemento amianto

Le coperture costituite in lastre di amianto cemento sono un elemento dello stabile che per la sua tipologia di materiale sono assoggettate a degrado da agenti atmosferici nel tempo. Questo degrado consiste in una lenta erosione superficiale con conseguente decoesione del cemento-amianto che causa un rilascio nel tempo di fibre negli ambienti sia del famigerato materiale pericoloso chiamato amianto, sia da polveri di cemento. Con la decoesione di questi due elementi abbiamo una condizione di assottigliamento delle lastre. Tale assottigliamento rende le lastre sempre più fragili fino al punto di possibili rotture se sollecitate.

Coperture in laminato

Le coperture in laminato possono essere in acciaio,alluminio o loro derivati e sono un ‘altra tipologia di copertura degli edifici. Questi materiali che per gli acciai sono rivestiti in zincato e successivamente verniciati, non sono esenti da manutenzione nel tempo. Sempre a causa delle aggressioni degli agenti atmosferici le coperture in laminato hanno la tendenza a ossidarsi (ruggine) che se non viene recuperata con idonei prodotti vernicianti protettivi, le lastre a causa della ruggine arrivano a condizioni di ammaloramento tali da avere particolari problemi come infiltrazioni di acque piovane e una volta arrivati a queste condizioni, non rimane che la loro sostituzione.

Discorso differente per i materiali come gli allumini, questi materiali a differenza degli acciai zincati preverniciati non sono soggetti ad ossidazione in quanto il tipo di materiale stesso non è aggredibile dalle ossidazioni e nel tempo non ha problemi di aggressioni degli agenti atmosferici. A differenza degli acciai, gli allumini si assottigliano nel tempo, ovvero a causa di fattori chimici, elettrici, gli elementi costituenti il materiale, si allontanano causando nel tempo un assottigliamento dello spessore originario della lastra. Questo processo che per attuarsi richiede molto tempo non è particolarmente problematico, perchè il materiale garantisce un’integrità funzionale sufficiente per diverso tempo.

Soluzione per coperture in acciaio:

Una soluzione per ovviare all’assottigliamento delle lastre in amianto cemento è creare nella parte esterna un rivestimento protettivo semi-impermeabile che annulla gli effetti erosivi del manto di copertura in amianto cemento. Questo rivestimento si ottiene utilizzando prodotti specifici che devono essere applicati da aziende specializzate nella bonifica di beni contenenti amianto.

 Strutture in Legno

Il legno, materiale comunemente usato, in diverse soluzioni, come pavimenti, soffitti, etc, se non idoneamente protetto, il suo degrado si presenta particolarmente rapido.

Soluzione:

Per ritardare il processo di invecchiamento dei manufatti in legno, occorre trattarli con prodotti idonei e specifici, prevedendo anche eventuali trattamenti di sabbiatura per togliere l’ultima superficie legno al fine di avere una superficie liscia, viva e naturale. Con questi prodotti si salvaguardia tale superficie.