incapsulamento e smaltimento amianto

Incapsulamento Amianto

tetto incapsulamento amianto
certificato incapsulamento amianto
incapsulamento amianto Inteco srl

Incapsulamento amianto estradosso (a vista dall’esterno)

Clicca sotto per vedere i nostri lavori di incapsulamento amianto nelle città dove abbiamo lavorato:

Quali sono i prezzi dell’incapsulamento amianto?

Il prezzo dell’intervento di incapsulamento amianto è determinato da una serie di fattori, scopriamoli assieme.

Fattori che determinano il costo dell’incapsulamento amianto sono:

Metri quadrati:  è la quantità espressa in metri quadrati della superficie delle lastre in cemento amianto da incapsulare. Ovviamente a seconda delle dimensioni della superficie da incapsulare il costo dell’intervento cambia.

Manodopera: è il costo della manodopera degli operai, questo varia in base al lavoro necessario per incapsulare l’amianto, quanti giorni, quanti operai sono necessari ecc.

Documenti di cantiere: Il costo della redazione del piano operativo di sicurezza che deve rimanere in cantiere e spiega il tipo di intervento che si va a fare e le misure di sicurezza che vengono adottate in cantiere.

Documenti per l’Asl: è la notifica che deve essere inviata all’ ASL competente, che è un documento obbligatorio che comunica all’ ASL che si sta facendo un intervento di bonifica amianto con tutti i relativi dati dell’intervento in questione e questo ha un costo.

Materiali incapsulanti: è il prezzo delle resine incapsulanti, che sono quelle “vernici” che vengono spruzzate sul tetto in amianto in modo da non far disperdere le fibre di amianto. Il costo varia in base a i metri quadrati da incapsulare.

Misure di sicurezza: in fine e non meno importanti ci sono le misure di sicurezza che vanno attuate in questo tipo di interventi che sono obbligatorie per legge. I costi della sicurezza varia da cantiere a cantiere, in base alla tipologia del fabbricato.

Bonifica effettuata mediante sistema incapsulante delle lastre in amianto cemento a tipologia “A” a vista dal esterno.

Trattamento con sistema incapsulante dei manufatti in amianto cemento soggetti al aggressione degli agenti atmosferici con conseguente degrado progressivo nel tempo della matrice in amianto cemento e conseguenti dispersioni di fibre di amianto negli ambienti.

Tipologia di intervento secondo norma UNI 10686 del Marzo 1998 allegato 2 D.M. del 20 Agosto del 1999 ampliamento normativo della legge 27 Marzo 1992 n°257.

La ditta Inteco S.r.l. è specializzata nella bonifica di materiali contenenti amianto con il sistema dell’incapsulamento con prodotti certificati. Il nostro personale, idoneamente addestrato, è in possesso degli attestati di formazione necessari per l’esecuzione delle lavorazioni in questione.

L’incapsulamento delle lastre in amianto cemento (Eternit) consiste nella stesura di resine elastomeriche penetranti e ricoprenti che svolgono l’azione di consolidare la matrice cementizia in cui sono inglobate le fibre di amianto.

Sistema di stesura vernice incapsulamento amianto tipologia “A” con prodotti certificati.

Al fine di ridurre la dispersione delle fibre di amianto negli ambienti con il sistema dell’incapsulamento si prevedono le seguenti procedure operative:

• Stesura a spruzzo di primer fissativo penetrante in ragione di 250 gr./mq.

• Stesura a spruzzo di primer consolidante in ragione di 250 gr./mq.

• Stesura a spruzzo di protettivo impermeabilizzante ricoprente elastomerico (elastico) antialga a spessore tonalità contrastante in ragione di 600 gr./mq.

• Stesura di una seconda passata a spruzzo di protettivo impermeabilizzante elastomerico (elastico) anti-alga a spessore di colore contrastante in ragione di 600 gr./mq.

Lo spessore del rivestimento incapsulante finale deve essere conforme ai requisiti prestazionali stabiliti dalla Normativa UNI 10686 per la tipologia di incapsulamento Tipo “A”

Vantaggi del sistema incapsulamento amianto

• Facilità di applicazione.

• Velocità di applicazione.

• Molto più economico rispetto agli altri sistemi di bonifica (smaltimento)

• Non crea rifiuti.

• È un intervento di manutenzione ordinaria.

• Non interrompe le lavorazioni negli stabili soggetti a questo tipo di bonifica.

Certificazioni

A fine lavorazione Inteco rilascia attestato di conformità dei prodotti utilizzati che attesta la durata dell’incapsulamento amianto.

incapsulamento amianto 3
incapsulamento amianto primer fissativo e consolidante
tegole incapsulamento amianto
Primer consolidante
incapsulamento amianto
Due passate di protettivo impermeabilizzante
smaltimento amianto
certificato incapsulamento amianto
incapsulamento amianto attestato

Incapsulamento amianto intradosso

Bonifica mediante incapsulamento delle lastre di amianto cemento tipologia “B” (a vista dal interno)

La bonifica di lastre in amianto cemento a vista dall’interno per mezzo dell’incapsulamento permette di eliminare il rischio di rilascio di fibre di amianto negli ambienti chiusi, eliminando così la possibilità di inalazioni di fibre aereo disperse e garantendo la sicurezza negli ambienti di lavoro.

Questo trattamento è previsto e conforme alla norma UNI 10686 del Marzo 1998 allegato 2 D.M. del 20 Agosto del 1999 ampliamento normativo della legge 27 Marzo 1992 n°257.

Sistema di stesura vernice incapsulamento amianto tipologia “B” a vista dal interno con prodotti certificati.

  1. Stesura a spruzzo di rivestimento impermeabilizzante ricoprente elastomerico (elastico) a spessore colorato di tonalità contrastante in ragione di 400 gr./mq
  2. Stesura a spruzzo in seconda passata di rivestimento impermeabilizzante ricoprente elastomerico (elastico) a spessore colorato di tonalità contrastante in ragione di 400 gr./mq

Vantaggi del sistema di incapsulamento amianto

  1. Facilità di applicazione
  2. Velocità di applicazione
  3. Molto più economico rispetto agli altri sistemi di bonifica (smaltimento)
  4. Non crea rifiuti
  5. È un intervento di manutenzione ordinaria

Certificazioni

A fine lavorazione Inteco rilascia un attestato di conformità dei prodotti utilizzati che attesta la durata dell’incapsulamento amianto.

figura incapsulamento amianto
Primer fissativo
immagine per incapsulamento amianto
incapsulamento amianto tetto
incapsulamento amianto

I rivestimenti incapsulanti

Prima di parlare dei rivestimenti incapsulanti, delle caratteristiche e delle prestazioni che devono avere per essere idonei all’incapsulamento delle lastre in cemento amianto, facciamo alcune precisazioni sui termini che generalmente si usano quando si parla di questo trattamento.

Per manufatto in cemento amianto si intende un prodotto nel quale è presente la fibra di amianto come rinforzo mentre il supporto è il manufatto in cemento amianto idoneo a essere incapsulato. Per prodotti incapsulanti si intende il materiale che ingloba le fibre di cemento amianto e ne impediscono il distacco. Per questo si parla di incapsulamento amianto, cioè inglobare le fibre di amianto nella matrice cementizia.

Con ciclo incapsulante si intende una sequenza di fasi finalizzate alla realizzazione di un rivestimento incapsulante sulla copertura in cemento amianto, oltre alle indicazioni sulla corretta posa dei materiali, al numero delle applicazioni necessarie e agli spessori che a fine lavoro deve avere il rivestimento incapsulante.

Il rivestimento esterno che si viene a creare ha lo scopo di bloccare le fibre di cemento amianto in procinto di liberarsi nell’aria.

I prodotti che si usano per l’incapsulamento amianto vengono testati da laboratori esterni ed indipendenti, che ricevono i campioni dei materiali dalle ditte produttrici per avere la conformità dei loro prodotti per questo tipo di trattamento, e nello specifico alla norma UNI 10686. Questa certificazione è di fondamentale importanza per noi che dobbiamo applicare il ciclo incapsulante e a fine lavori rilasciare l’attestato di conformità.

Questo attestato, che viene rilasciato a fine lavori, contiene i dati del luogo dove è avvenuto l’incapsulamento amianto, gli spessori del rivestimento incapsulante secco, i colori delle ultime due mani e la durata minimo del trattamento.

L’attestazione deve essere conservata dal committente e presentata su richiesta, in caso di controlli da parte degli organi competenti.

Gli spessori che devono essere applicati sulle coperture in cemento amianto devono rispettare le indicazioni del Decreto Ministeriale 20 Agosto 1999 e sono le seguenti:

  • • incapsulamento amianto estradosso, a vista dall’esterno: gli spessori del rivestimento incapsulante tipo “A” secco non devono essere inferiori a 300 µm
    (micron) e in nessun punto della copertura, inferiori a 250 µm
  • • incapsulamento amianto intradosso, a vista dall’interno: gli spessori del rivestimento incapsulante tipo “B” secco non devono essere inferiori a 250 µm e in nessun punto della copertura, inferiori a 200 µm

Per questo tipo di intervento occorre che l’azienda esecutrice, presenti una notifica all’Asl di competenza. Il documento deve contenere:

• i dati dell’azienda esecutrice;

• le generalità del committente

• il luogo di esecuzione dell’intervento, se diverse dalla sede del committente;

• i metri quadrati oggetto dell’incapsulamento amianto;

• il procedimento di esecuzione;

• le misure di sicurezza adottate nel cantiere;

• il tipo di incapsulamento, se estradosso o intradosso;

• la durata dell’intervento;

• la data di inizio lavori;

• i dispositivi di protezione degli operatori che eseguono l’intervento.

I luoghi oggetto della bonifica devono essere delimitati e contrassegnati da appositi cartelli di cantiere che ne delimitano lo spazio di esecuzione e devono essere accessibili solo al personale dell’azienda esecutrice.

La nostra azienda vanta un’esperienza ventennale nella bonifica dell’amianto con il sistema a incapsulamento delle lastre di cemento amianto, esperienza che ci pone nelle condizioni di eseguire lavori a regola d’arte e precisi sotto l’aspetto normativo.