Edificio proprietà Orchidea Viaggi

 

Edificio di proprietà della ditta ORCHIDEA VIAGGI - Milano

 

Installazione: 17 aprile 2012

Edificio a Milano di proprietà della ditta Orchidea Viaggi completamente deumidificato con tecnologia Aquapol

I DANNI DOVUTI ALL’UMIDITA’ DI RISALITA PRIMA DELL'INSTALLAZIONE DEL DISPOSITIVO AQUAPOL

A causa dell'umidità di risalita, i muri interni dell'edificio di proprietà della ditta Orchidea viaggi (Giva SRL) di Milano, riportavano notevoli danni, come: presenza di muffa accompagnata da un forte odore e intonaco che si scrostava.

INSTALLAZIONE DEL DISPOSITIVO AQUAPOL

In data 17/04/2012, presso Orchidea viaggi, è avvenuta l'installazione del dispositivo Aquapol. Successivamente i tecnici Aquapol hanno effettuato, con modalità periodica, controlli e monitoraggi che hanno via via rivelato un progressivo miglioramento delle condizioni murarie dell'immobile, fino alla certificazione di avvenuto prosciugamento in data 13/03/2015

 

 

umidità di risalita
ABITAZIONE

 

umidità di risalita
ABITAZIONE

 

umidità di risalita
ABITAZIONE

 

umidità di risalita
ABITAZIONE

 

umidità di risalita
DISPOSITIVO AQUAPOL

 

umidità di risalita
CERTIFICATO

QUESTIONARIO PER LA CONCLUSIONE DEL PROSCIUGAMENTO

La Sig.ra Martine Duprè, titolare della ditta Orchidea viaggi, ha gentilmente compilato un questionario, del quale riportiamo di seguito le risposte:

  • Qual'era la condizione dell'umidità dell'edificio prima del montaggio del dispositivo Aquapol: “Muri bagnati e odore di muffa”.
  • Qual'è la condizione di umidità dell' edificio oggi?: “Stabile”.
  • Ha potuto osservare un processo di prosciugamento (cambiamenti nel clima, intonaco, presenza di sali, tinteggiatura, muffa)?: ”Fuoriuscita di sali e meno odore”.
  • E' rimasta soddisfatta del risultato della tecnologia Aquapol?: “Si”.
  • E' rimasta soddisfatta dell'assistenza tecnica e della consulenza di Aquapol? “Si”.
  • E' rimasta soddisfatta del sistema Aquapol e dell'assistenza tecnica, tanto da consigliarlo volentieri ad altri?:“Si”